Lorna Windsor esegue musica classica e anche molto musicale contemporanea, tra cui opere specificamente composte per lei, nelle seguenti combinazioni:

  • Duo Lorna Windsor / Elena Casoli voce e chitarra
  • Lorna Windsor e il Trio Brahms, Trio Matisse, Trio des Alpes, Quartetto di Cremona
  • Lorna Windsor, Alessandro Carbonare, Giovanni Battista Rigon, (voce, clarinetto, pianoforte)
  • Lorna Windsor e Mario Brunello, voce e violoncello
  • Lorna Windsor e Duccio Ceccanti, voce e violino
  • Lorna Windsor e Ars Ludi, quartetto di voce e percussioni
  • Lorna Windsor e Philip Corner, voce, gong e gamelans
  • Lorna Windsor e Divertimento Ensemble / Contempoart ensemble / Freon ensemble / etc

Lorna Windsor mette a disposizione numerosi concerti del repertorio della canzone recital (musica da camera vocale). Nel caso del settecentesco Lieder, si è esibita in frequenti occasioni con fortepiano di Stein, Graf, Slepitza, Walter e altri, accompagnati da pianisti famosi per la loro dedizione a tali strumenti, come Jörg Demus e Temenuschka Vesselinova. Il suo repertorio Lieder e la sua canzone è vasta e completa.

Tra i suoi programmi più significativi sono:

  • Beethoven Lieder con pianoforte e trio
  • Schubert Lieder
  • Lieder: cicli di canzoni di Schumann (Robert e Clara), Brahms, Wolf, Mahler, Korngold, Strauss, Schoenberg, il ciclo di Paul Hindemith sulla poesia di Rilke ‘Das Marienleben’, Weill.
  • Mélodies di Gounod, Fauré, Debussy, Satie, Poulenc, Offenbach, Ravel, Hahn, Boulanger (Nadia e Lili), Messaien, Duparc, Campo e altri.
  • Camera d’ariete italiana ottocentesca (anche le impostazioni di Azio Corghi di Donizetti e canzoni di Rossini con orchestra da camera), Respighi, Ghedini, Pizzetti, Casella, Zandonai, Tosti, Togni e altri.
  • Naturalmente, canzone inglese e americana, tra cui opere di Foster, Sullivan, Elgar, Vaughan Williams, Britten, Ives, Barber, Bolcom, Berstein, Copland e tanti altri.

Una forma alternativa di canzoni, i popolari (pop), il cabaret, i “concerti café”, gli stili popolari e idiomatici sono una grande passione e una parte importante del repertorio scelto di Lorna Windsor. Quindi con forme diverse di accordi strumentali e gruppi, spesso con narrazione, e programmi come:

Brani di Bertolt Brecht e Kurt Weill (eseguiti con Freonensemble / Radio Rai 3). Le canzoni “L’Heure Bleue” di Schoenberg, Hollander, Weill, Trenet, Poulenc, Piaf, Monnot, Gainsburg, Brel. Racconto di El Mito del Tango di Borges, canzoni Gardel, Piazzolla, (con A.Haber, Modern Bachianas 4tet). Le canzoni “Todo cambia” provenienti da Argentina, Brasile, Venezuela, ecc. (Con A.Nidi / Modern Bachianas 4tet)

Crossover’ o generi alternati nella stessa serata è una caratteristica dello stile del duo Windsor – Ballista, ad esempio in ‘Trans – Notes’, un panorama della musica classica rinnovato come noto i temi pop oggi. Questo è lo stile che essi adottano in molti dei loro programmi, come ad esempio “ho quasi ucciso me stesso” e altri: umorismo e ironia sia nel testo che nella musica.